Il viaggio che vogliamo raccontarvi oggi, è un po’ speciale, non solo perché ci ha permesso di passare l’ultima serata dell’anno nella bellissima Amsterdam, ma soprattutto perché è stato il primo viaggio estero con quasi tutto il gruppo degli Esuli.

L’idea ci è venuta in mente nei primi mesi estivi quando, un po’ per scherzo, è stato proposto un Capodanno d’oltralpe. La capitale olandese è subito stata accolta all’unanimità con grande entusiasmo, quindi abbiamo deciso di approfittare delle tariffe ancora basse e prenotare volo e all’alloggio: abbiamo prenotato al “The Student Hotel Amsterdam West”: situato in una posizione comodissima, visto che di fianco c’è la fermata metro “Jan van Galenstraat” e sul lato opposto della strada c’è l’omonima fermata del tram. Ve lo consigliamo vivamente: questo fantastico hotel ci ha subito accolti in un’atmosfera giovanile e funzionale, con uno staff cordiale e camere pulitissime, mentre la hall propone spazi diversificati, con tavoli da ping pong, biliardo, tv, sala lettura, sala pc, divani e piccoli souvenir.

Partiti il 30 dicembre verso le 18:30, siamo atterrati all’aeroporto di Schiphol poco più di due ore dopo, abbiamo ritirato i bagagli in stiva e abbiamo preso un treno per arrivare alla Stazione Centrale, dove è stato possibile prendere la tessera “GVB”, valida per tutti i mezzi di trasposto pubblici: abbiamo optato per l’abbonamento di 4 giorni  (96 ore dal momento della convalida) costato 24,50€ e comodamente acquistabile anche online sul sito [quì].

Abbastanza affamati, e in ritardo a causa di qualche “intoppo” lungo il percorso ci siamo subito diretti verso l’hotel per il check-in, abbiamo lasciato le valigie in camera e visto che ormai era quasi mezzanotte ci siamo concessi una cena take away al “KFC” più vicino.

Clicca quì per vedere come abbiamo trascorso il nostro primo giorno ad Amsterdam