Purtroppo il nostro 5° giorno è stato dedicato esclusivamente al rientro. Dopo aver lasciato il nostro appartamento molto presto ci siamo dirette a Port Maillot: il terminal per i bus diretti all’aeroporto di Beauvais. E’ consigliabile arrivare in anticipo (almeno 3 ore)  poichè il traffico parigino è imprevedibile e la compagnia di trasporti non si assume la responsabilità per eventuali ritardi o perdite di voli. Dopo un viaggio un po’ più lungo del previsto a causa di un’auto in fiamme sulla carreggiata, siamo arrivate in aeroporto.

Il terminal partenze è piuttosto piccolo e, nonostante il largo anticipo, la lunga coda ai controlli ci ha seriamente fatto temere di perdere il volo.

Alla fine, nonostante qualche furbetto che cercava di saltare la fila, e gli uomini della sicurezza che hanno aperto la valigia di ogni singolo passeggero (fate attenzione al regolamento sul bagaglio a mano perchè alcuni articoli, ad esempio molti tipi di formaggi anche se confezionati, non possono essere trasportati), dopo un veloce “tour” nel minuscolo duty free siamo riuscite ad imbarcarci.

La nostra avventura a Parigi termina qui, ovviamente in una città così grande e piena di cultura c’è ancora tanto da vedere e questo sicuramente ci fa venir voglia di tornare presto (sicuramente teniamo sotto controllo le offerte) ma intanto vi invitiamo a visitarla: che siate con l’amore della vostra vita, da soli, o con un gruppo di amiche come noi Parigi ne vale veramente la pena.